CONVEGNI PROMOSSI ED ORGANIZZATI DALL’ASSOCIAZIONE UPM

19 marzo, presso Sala Convegni – Cascina Darsena – Giussago (PV)

15° Convegno sul tema “Il Riso: alimento fondamentale per la salute umana”.

Il convegno è stato organizzato con il patrocinio dell’Ente Nazionale Risi, delle Università di Pavia, di Torino e dello IULM, della Regione Lombardia, delle Province di Pavia, Biella, Novara e Vercelli, della Città Metropolitana di Milano, del Parco del Ticino e di quello fluviale del Po e Orba, della Camera di commercio di Pavia, dei Comuni di Mezzana Bigli, Giussago, Pavia, Sannazzaro, del Consorzio di Bonifica Est Ticino Villoresi e della Fondazione Radice Fossati Confalonieri.

La sintesi delle relazioni è raccolta in un volume pubblicato a cura della Casa Editrice Un Lupo.

22 Maggio, presso Aula Magna del Rettorato, Università La Sapienza, Roma

16° Convegno “Dalle antiche teorie cinesi allo sviluppo sostenibile pianesiano”.

Il Convegno, giunto alla sua sedicesima edizione, è stato organizzato dall’Associazione UPM in collaborazione con la collaborazione del Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale dell’Università Sapienza di Roma e con l’Alto Patrocinio del Ministero della Difesa.

La sintesi delle relazioni è raccolta in un volume pubblicato a cura della Casa Editrice Un Lupo, ristampato poi da Un Falco Srl in versione cartonata.

22 Ottobre, presso Hotel Baia Flaminia – PESARO

31° Convegno Nazionale ed Internazionale dei Centri Un Punto Macrobiotico.

Si tratta dell’annuale convegno autunnale a cui partecipano i membri dei direttivi dei Centri UPM, aperto anche ai responsabili e collaboratori degli Enti Sostenitori.

Come ogni anno l’iniziativa è stata dedicata alla illustrazione dei risultati raggiunti e delle attività in atto ed alla condivisione delle strategie per il raggiungimento degli obiettivi presenti e futuri dell’Associazione UPM.

Tra le attività svolte nel 2017 e presentate con incontri specifici durante il convegno si ricordano:

      • la creazione della “Casa della Cultura MA-PI”

      • l’organizzazione di corsi di formazione culturale gratuiti per membri dei direttivi e volontari dei centri UPM

      • la creazione del sito internet dell’Associazione UPM

      • la realizzazione, compresa l’implementazione della sede operativa, del Centro Studi Internazionale Ambiente-Agricoltura-Alimentazione-Salute-Economia

      • la realizzazione e registrazione del marchio collettivo “Etichetta Trasparente Pianesiana” In particolare durante il convegno sono intervenuti diversi rappresentanti di Università ed Enti di Ricerca che hanno presentato i risultati raggiunti dalle attività di ricerca implementate nei rispettivi atenei grazie alla collaborazione con l’Associazione UPM: tra essi si ricordano il prof. Francesco Fallucca (Centro Internazionale Studi sul Diabete), D.ssa Rossella Del Toro, Dott. Antonio Di Mauro, D.ssa Sara Fallucca (Università Campus Biomedico di Roma), D.ssa Silvia Turroni (Università di Bologna). Inoltre nello spazio dedicato alla Etichetta Trasparente Pianesiana è intervenuta la D.ssa Valeria Paganizza (Studio foodlaw) e in quello dedicato alla organizzazione strutturale dei Centri UPM il Dott. Marco Lombardi (Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti dell’Associazione UPM).

Circa 600 persone hanno assistito ai lavori del Convegno durante le 3 giornate.

4 dicembre, presso Aula Magna del Rettorato, Università La Sapienza, Roma

12° Convegno sul tema “Ambiente, Agricoltura, Alimentazione, Salute, Economia”.

Il convegno è stato organizzato dall’Associazione UPM, come negli anni precedenti, nell’ambito delle Celebrazioni Nazionali per la Giornata Mondiale dell’Alimentazione, iniziativa patrocinata dalla FAO, WFP (Programma Mondiale dell’Alimentazione – Agenzia ONU), IFAD (Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo – Agenzia ONU), e Parlamento Europeo.

In particolare, sono stati presentati i risultati preliminari di alcuni progetti di ricerca medico- scientifica e di altre discipline:

  • Studio Osservazionale su diete MA-PI e rischio cardiovascolare (prof. Massimo Trappolini Sapienza Università di Roma)

  • Studio Osservazionale su diete MA-PI e rischio (D.ssa Rossella Del Toro Università Campus Biomedico di Roma)

  • Studio Osservazionale su Diete MA-PI e modulazione del microbiota intestinale in gravidanza e nella prima infanzia (D.ssa Silvia Turroni Università di Bologna)

  • Caso di studio di Cassino sul tema della esposizione alle polveri aerodisperse e conseguenti rischi per la salute (prof. Giorgio Buonanno, Ordinario di Termodinamica

applicata Università Parthenope di Napoli)

La sintesi delle relazioni verrà raccolta in un volume che sarà pubblicato nel 2018 dall’Associazione UPM.

4 dicembre, presso Aula Magna del Rettorato, Università La Sapienza, Roma

10° Convegno “La Policoltura Ma-Pi: una proposta per un’Agricoltura sostenibile”.

Il Convegno, realizzato nell’ambito della Giornata Mondiale della Lotta alla Desertificazione, promossa dalla Convenzione ONU per la lotta alla Desertificazione (UNCCD), ha ottenuto il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, nonché quelli del Ministero della Difesa, del Ministero dell’Interno, del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, della Regione Lazio e del Comune di Roma.

Convegni sul Tema Cultura

Rispetto agli anni precedenti, si è preferito non organizzare un unico Convegno Nazionale sul tema “Cultura?”, ma di lasciare spazio e promuovere iniziative spontanee di Centri UPM, quali la organizzazione di Convegni, Corsi e Mostre espositive, tra queste segnaliamo quelle svolte nel 2017 dai Centri UPM di Città di Castello e di Mezzana Bigli.

Tali iniziative hanno visto la partecipazione di artigiani attivi diversi settori, il tutto con il fine di cercare di recuperare e valorizzare esperienze e conoscenze necessarie per affrontare le crisi socio-ambientali future.

CONVEGNI INTERNAZIONALI ORGANIZZATI DALL’ASSOCIAZIONE UPM

  • 23 Novembre 2017 – Salon Bellevue Café de Paris – Principato di Monaco – Convegno sul tema “La Cucina Italiana Sana, Sicura e Sostenibile: storie ed esperienze scientifiche con le 5 Diete MA-PI”

Si è trattato del primo Convegno avente per oggetto la Macrobiotica Pianesiana svoltosi nel Principato di Monaco. In occasione della seconda edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, l’Ambasciata d’Italia nel Principato di Monaco, in collaborazione con l’Associazione UPM, ha organizzato, presso il Salon Bellevue di Monte Carlo, un convegno scientifico ed un incontro conviviale sul tema “La Cucina Italiana Sana, Sicura e Sostenibile: storie ed esperienze scientifiche con le 5 Diete MA- PI”. L’iniziativa è stata promossa in collaborazione con Punto Vacanze Group e il Cafè de Paris ed è stata patrocinata dalla Regione Marche e dal Comune di Tolentino.

COLLABORAZIONE O PARTECIPAZIONE AD ALTRI CONVEGNI INTERNAZIONALI

  • 4-8 Dicembre 2017 – Congresso Mondiale della Federazione Internazionale del Diabete – 24th edition of the IDF Congress – Dubai.

La partecipazione dell’Associazione UPM è avvenuta attraverso la collaborazione con l’Area di Endocrinologia dell’Università Campus Biomedico di Roma che, nella sezione “Environment and lifestyle” del Congresso ha presentato 2 posters, previa accettazione degli abstracts da parte del Comitato Scientifico del Congresso.

I 2 posters presentati sono stati I seguenti:

Abstract: P-1203

Use of diabetes risk score in the evaluation of type-2 diabetes risk following Ma-Pi macrobiotic and other diets

Autori: A. Di Mauro, D. Tuccinardi, R. Del Toro, R. Buzzetti, G. Campagna, F. Pozzilli, M. Pianesi, P. Pozzilli.

Abstract: P-1200

Comparison of macrobiotic and different dietary regimens in self-perception and quality of life through EQ-5D-3L

Autori: A. Di Mauro, D. Tuccinardi, R. Del Toro, R. Gesuita, F. Pozzilli, M. Pianesi, P. Pozzilli

COLLABORAZIONE O PARTECIPAZIONE AD ALTRI CONVEGNI NAZIONALI

10 febbraio 2017 – In occasione del 36° Corso della “Scuola di specializzazione per tecnici, imprenditori ed operatori agricoli” presso la Fondazione Giustiniani Bandini Abadia di Fiastra (MC) – Incontro sul tema “L’agricoltura sostenibile e le 5 diete MA-PI” Presso l’Aula Verde del complesso dell’Abbadia di Fiastra, gremita da circa 150 persone, tra cui studenti ed agricoltori, si è svolto un incontro organizzato dall’Associazione UPM su richiesta della Fondazione Giustiniani Bandini nell’ambito del 36° Corso della “Scuola di specializzazione per tecnici, imprenditori ed operatori agricoli” della Fondazione stessa, sul tema “Agricoltura e tutela Ambientale”.

L’incontro didattico è stato tenuto dal presidente nazionale Mario Pianesi e dall’Ing. Mussa del Centro UPM di Rovasenda.

25 Maggio 2017 – Sala Zuccari Senato della Repubblica – ROMA – 32a edizione del premio “Marchigiani dell’anno”

Su invito del Ce.S.Ma Centro Studi Marche Giuseppe Giunchi di Roma, l’Associazione UPM ha collaborato alla organizzazione della 32a edizione del premio “Marchigiani dell’anno”, manifestazione organizzata dal Ce.S.Ma stesso che in tale occasione, annualmente, conferisce a marchigiani che si sono distinti in campo sociale, culturale, sportivo, artistico e imprendito- riale, l’ambito premio. La collaborazione organizzativa di UPM non si è limitata alla Manifestazione presso il Senato della Repubblica, ma anche alla organizzazione di un incontro conviviale tra il direttivo del Ce.S.Ma e le autorità premiate (in tale occasione il premio è stato conferito, tra gli altri, a Mario Pianesi).

22 giugno 2017 – presso la “Sala Quirinale” del Palazzo dei Congressi di ROMA – Nell’ambito del 39° Congresso Nazionale della Società Italiana di Endocrinologia – Simposio su tema: “Interferenti endocrini, etichetta trasparente e diete Ma-Pi”

Il Simposio Scientifico si è tenuto nell’ambito del 39° Congresso Nazionale della Società Italiana di Endocrinologia ed è stato organizzato dall’Associazione UPM in collaborazione con l’Area di Endocrinologia della Università Campus Biomedico di Roma e con la Società Italiana di Endocrinologia.

26 agosto 2017 – presso Chiostro di Santa Maria del Piano, Servigliano (AP) – Convegno sul tema “Un Idea Ecosostenibile la proposta Pianesiana”.

Il convegno è stato organizzato dal “Centro di Aggregazione Giovanile” di Servigliano, nell’ambito del 4° Focus Group del Progetto NEXT Nuove energie per il territorio. Al Convegno sono stati relatori oltre ai sindaci di Servigliano e Belmonte Piceno anche il Segretario Generale UPM Giovanni Bargnesi.

23 settembre 2017 – Città di Castello – Convegno sul tema “AMBIENTE NON È COMPITO MIO… “

L’incontro dedicato alle tematiche della tutela ambientale è stato organizzato dalla editoriale “L’Altrapagina” soc. coop. di Città di Castello, in collaborazione con il Centro UPM tifernate.

L’Associazione UPM ha partecipato con una relazione di presentazione dello Sviluppo Sostenibile Pianesiano.

PROGETTI DI COOPERAZIONE CON ENTI PUBBLICI E PRIVATI ITALIANI

1.UNIVERSITÀ CAMPUS BIOMEDICO, ROMA

Nel corso del 2017, è continuata la proficua collaborazione con la Università Campus Biomedico di Roma che ha visto la realizzazione de:

    1. Studio osservazionale sul rischio di diabete (questionario di Tuomilheto) in occasione della Giornate Mondiale del Diabete

Lo studio osservazionale è stato condotto nel corso della settimana mondiale del Diabete nel mese di novembre 2017 in collaborazione con l’Area di Endocrinologia dell’Università Campus Bio-Medico di Roma e numerosi Centri UPM presenti sul territorio nazionale. Sono stati somministrati alla popolazione che frequenta abitualmente i centri UPM varie città italiane, i questionari di Tuomilehto; si tratta di un questionario validato dalla International Diabetes Federation per calcolare in base alle caratteristiche fenotipiche il rischio di diabete nella popolazione. Sono stati compilati, con l’assistenza di personale qualificato dell’Università Campus Bio-Medico di Roma, circa 2000 questionari. I risultati di questo studio sono in corso di analisi presso l’Università Campus Bio-Medico di Roma.

    1. 3° anno dottorato di ricerca in “Scienze Biomediche Integrate e Bioetica”

Prosegue il Dottorato di ricerca in “Scienze Biomediche Integrate e Bioetica” finanziato dall’Associazione UPM e che è stato assegnato dalla Università Campus Biomedico di Roma, al Dr. Antonio Di Mauro. Il tema assegnato al dottorando è quello di svolgere ricerche scientifiche di base su diete MA-PI e malattie metaboliche, che vengono svolte presso il laboratorio dell’Area di Endocrinologia e Diabetologia dell’Università Campus Biomedico di Roma. Le ricerche del Dottorato sono state dedicate nel 2017 alla implementazione dello

Studio Clinico VAS di cui si parlerà in seguito in questa stessa relazione, alla organizzazione di un Simposio sulla Etichetta Trasparente Pianesiana in occasione del Congresso Nazionale della Società Italiana di Diabetologia, all’analisi dei risultati e successiva pubblicazione dello studio clinico MAHYP, follow-up dei pazienti dello stesso studio e alla organizzazione della ricerca epidemiologica descritta al punto precedente della presente relazione.

    1. Adozione della dieta MA-PI 2 come strumento di dietoterapia per il diabete mellito tipo 2 e la sindrome metabolica da parte del Policlinico Universitario Campus Biomedico – Unità di Endocrinologia e Diabetologia

Continuano le attività presso gli ambulatori dell’Unità di Endocrinologia e Diabetologia del Policlinico Universitario Campus Biomedico, in collaborazione con l’Associazione UPM, che prevedono l’adozione dela dieta MA-PI 2 come strumento alternativo di dietoterapia per il diabete mellito tipo 2 e la sindrome metabolica.

    1. Implementazione dello studio clinico VAS

L’area di endocrinologia e diabetologia dell’Università Campus Biomedico, con la collaborazione dell’Associazione UPM, nel 2017 ha studiato, redatto e sottoposto all’approvazione del Comitato Etico dello stesso Ateneo, uno studio clinico randomizzato e in crossover dal titolo allo studio dal titolo “STUDIO INTERVENTISTICO MONOCENTRICO PER VALUTARE L’EFFICACIA DELLA DIETA MACROBIOTICA MA-PI 2 NEL CIRCUITO FAME/SAZIETA’ IN SOGGETTI AFFETTI DA DIABETE MELLITO DI TIPO 2”. Lo studio si

occuperà di identificare e valutare l’efficacia della dieta macrobiotica Ma-Pi 2 nella gestione dei pazienti affetti da diabete mellito di tipo 2 rispetto ad una dieta consigliata dalle principali società scientifiche italiane di diabetologia (AMD e SID). Ciò avverrà assieme all’utilizzo del Visual Analogue Scale (VAS) per il monitoraggio del senso di fame/sazietà e mediante prelievi di sangue venoso, sia prima che dopo il pasto. Verranno eseguiti prelievi di sangue venoso 30 minuti prima del pranzo (fase pre-prandiale ossia a digiuno) e ogni 30 minuti durante le 4 ore successive allo stesso (fase post-prandiale), per un totale di 9 prelievi per ciascuna delle due giornate. Ciò al fine di misurare la glicemia, l’insulinemia, i livelli di GLP-1, PYY, Grelina e Leptina.

Il Comitato Etico dell’Università Campus Biomedico ha approvato alla fine del 2017 lo studio clinico, che si svolgerà nei primi mesi del 2018 presso il Policlinico Universitario Campus Biomedico di Roma.

    1. Studi e ricerche sulla Etichetta Trasparente Pianesiana

Proseguono le ricerche e gli studi in collaborazione tra l’Associazione UPM e la Università Campus Biomedico di Roma sulla Etichetta Trasparente Pianesiana quale strumento di tutela della salute dell’ambiente e dei consumatori, culminati nella organizzazione di un Simposio Scientifico sul tema, tenutosi al giugno 2017 presso il Congresso Nazionale della Società Italiana di Endocrinologia di cui nei precedenti paragrafi di questa stessa relazione.

  1. UNIVERSITA’ DEGLI STUDI “SAPIENZA” DI ROMA

    1. Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale

Prosegue la collaborazione tra l’Associazione UPM e il Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale della Università Sapienza di Roma che nel 2017 ha portato alla realizzazione di 2 Convegni presso l’Aula Magna del Rettorato della Università Sapienza.

    1. Indagine sul calcolo del rischio cardiovascolare in popolazione MacrobioticaMA-PI

E’ stata portata a termine la prima fase della collaborazione con l’UOD Coordinamento Day Hospital dell’Azienda ospedaliera S. Andrea della Facoltà di Medicina e Psicologia della Università Sapienza di Roma diretta dal prof. Trappolini. Si tratta di uno studio di indagine sul rischio cardiovascolare nella popolazione che segue le diete MA-PI. Sono stati raccolti e compilati con assistenza di personale qualificato, oltre 1000 questionari validati (Progetto Cuore del Ministero della Salute). I risultati presentati in occasione dell’12° Convegno sul tema “Ambiente, Agricoltura, Alimentazione, Salute, Economia” hanno dimostrato che i soggetti che dichiaravano di seguire diete macrobiotiche MA-PI hanno un rischio cardiovascolare notevolmente inferiore rispetto alla popolazione italiana in genere.

  1. UNIVERSITA’ DEGLI STUDI ALMA MATER DI BOLOGNA – DIPARTIMENTO DI FARMACIA E BIOTECNOLOGIE

    1. Studio su Dieta MA-PI 1 e modulazione del microbiota intestinale

È stato portato a termine il lavoro di analisi dei campioni fecali inerenti il progetto di ricerca del Dipartimento di Farmacia e Biotecnologie della Università di Bologna, coordinato dalla prof.ssa Patrizia Brigidi, relativo ad uno studio osservazionale volto a verificare le modifiche strutturali e funzionali del microbiota intestinale in una popolazione che segue abitualmente diete MA-PI e spontaneamente ha scelto di seguire la dieta MA-PI 1 per 10 giorni. Lo studio si era svolto nei mesi di marzo e aprile 2016, ed ha visto la partecipazione di 120 soggetti. I risultati sono stati presentati nei diversi Convegni UPM del 2017 ed hanno mostrato un effetto positivo della dieta MA-PI 1 sulla modulazione del microbiota intestinale.

    1. Studio su Dieta MA-PI 2 e modulazione del microbiota intestinale

È stato portato a termine il lavoro di analisi dei campioni fecali inerenti il progetto di ricerca del Dipartimento di Farmacia e Biotecnologie della Università di Bologna, coordinato dalla prof.ssa Patrizia Brigidi, relativo ad uno studio osservazionale volto a verificare le modifiche strutturali e funzionali del microbiota intestinale in una popolazione che segue abitualmente diete MA-PI e spontaneamente ha scelto di seguire la dieta MA-PI 2 per 90 giorni. Lo studio si era svolto nei mesi da aprile a giugno 2016, ed ha visto la partecipazione di 110 soggetti. I risultati sono stati presentati nei diversi Convegni UPM del 2017 ed hanno mostrato un effetto positivo della dieta MA-PI 2 sulla modulazione del microbiota intestinale, in particolare una maggiore azione preventiva verso una serie di patologie infiammatorie ed autoimmuni.

    1. Studio osservazionale su traiettorie evolutive del microbiota intestinale

Si tratta di uno studio condotto sempre dal gruppo della prof.ssa Brigidi del Dipartimento di Farmacia e Biotecnologie della Università di Bologna. Il microbiota intestinale descrive una traiettoria evolutiva, modificando la propria struttura e funzione nelle fasi della nostra vita, quali: prima infanzia, svezzamento, adolescenza, età adulta ed invecchiamento. Il mantenimento delle omeostasi microbiota-ospite nel corso di questo processo evolutivo è un fattore fondamentale per la nostra salute e deviazioni da una traiettoria “health” sono state associate a diverse patologie, tra cui le più importanti sono: allergie nella prima infanzia, diabete di tipo 2 e obesità, malattie infiammatorie intestinali e inflammaging nell’invecchiamento.

Nella prospettiva di favorire il mantenimento dell’omeostasi microbiota-ospite, lo studio si pone come obiettivo quello di valutare l’impatto delle diete Ma-Pi sulla traiettoria di evoluzione del microbiota intestinale nel corso della vita.

Lo studio iniziato nel 2016 è stato portato a termine nel 2017.

La caratterizzazione del microbiota intestinale nei soggetti arruolati avverrà mediante estrazione del DNA microbico totale dalle feci e sequenziamento del gene 16S rDNA.

    1. Studio su impatto delle diete Ma- Pi sull’adattamento del microbiota intestinale durante la gravidanza e sulla prima colonizzazione del neonato

Si tratta di uno studio condotto sempre dal gruppo della prof.ssa Brigidi del Dipartimento di Farmacia e Biotecnologie della Università di Bologna. Durante la gravidanza il microbiota intestinale modifica la sua struttura in un processo rilevante per fattori di estrema importanza per la salute del bambino, quali: (i) il supporto dello sviluppo dell’embrione in utero; (ii) la formazione di latte materno; (iii) il corretto processo di trasferimento del microbiota da madre a figlio. Quest’ultimo è fondamentale per la formazione del primo microbiota intestinale del neonato. Sono quindi di estremo interesse non solo lo studio della evoluzione del microbiota intestinale durante la gravidanza e il “trasferimento” al neonato, ma anche l’identificazione di una dieta che favorisca questo naturale processo, traducendosi in un effettivo beneficio per la salute sia della madre che del bambino. In questo contesto l’obiettivo dello studio è quello di valutare l’impatto delle diete Ma-Pi sul microbiota intestinale durante la gravidanza e sulla prima colonizzazione del neonato.

Lo studio è iniziato nel 2016 e proseguito nel 2017. Sono da valutare le possibilità per un incremento della popolazione studiate negli anni 2018 e 2019.

La caratterizzazione del microbiota intestinale nei soggetti arruolati avverrà mediante estrazione del DNA microbico totale dalle feci e sequenziamento del gene 16S rDNA.

    1. Dottorato di Ricerca triennale in Scienze Biotecnologiche e Farmaceutica (2016- 2018)

Prosegue il Dottorato di Ricerca Triennale, giunto alla seconda annualità, iniziato nel 2016 quando l’Associazione Internazionale UPM ha sottoscritto una convenzione con l’Università degli Studi “Alma Mater” di Bologna per il finanziamento di un Dottorato di ricerca triennale in “Scienze Biotecnologiche e Farmaceutiche”. Il Dottorato è stato affidato alla dottoranda Monica Barone e terminerà nel 2018.

  1. UNIVERSITA’ POLITECNICA DELLE MARCHE – ANCONA

    1. Dottorato di ricerca in Scienze agrarie, alimentari ed ambientali

Proseguono le attività di ricerca nell’ambito del Dottorato, giunto alla seconda annualità, iniziato nel 2016 quando l’Associazione Internazionale UPM ha sottoscritto una convenzione con l’Università Politecnica delle Marche per il finanziamento di un Dottorato di ricerca triennale in “Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali”. Il dottorato ha come oggetto lo studio dell’impatto della Policoltura MA-PI sull’ambiente e sulla biodiversità. Il Dottorato terminerà nel 2018.

  1. UN BOSCO PER LA CITTÀ”

Dal 2002 l’Associazione UPM ha promosso l’iniziativa “Un bosco per la città”, attraverso la quale vengono coinvolte scuole, enti locali e Regioni per l’impianto, all’interno delle città, di appezzamenti alberati, parchi e boschi che siano rivolti al reimpianto di specie e varietà autoctone e riservino spazi di rinselvatichimento della flora locale.

Scopo dell’iniziativa è quella di contribuire ad educare le giovani generazioni all’importanza dell’aria e del bosco quale riserva di ossigeno, elemento indispensabile alla sopravvivenza delle specie ed in particolare dell’uomo, oltre ad offrire, attraverso un’azione pratica di rimboschimento, la possibilità di fruire di un piccolo bosco all’interno del Comune di pertinenza.

Il progetto prevede inoltre programmi pluriennali, che non si limitino alla mera realizzazione di un piccolo bosco, ma che prevedano stabili attività formative e di studio.

Il progetto è proseguito anche nel 2017, anno in cui sono stati realizzati numerosi progetti “Un Bosco per la città” in diverse regioni di Italia, anche a seguito di convenzioni siglate con alcune amministrazioni pubbliche come la Regione Piemonte.

Inoltre nel 2017 sul tema sono stati organizzati e tenuti i seguenti Convegni:

  • Convegno Provinciale “Un Bosco per la Città” – Comune di Montecosaro – 24/02/2017

  • Convegno “Un Bosco per la Città” – Comune di Belluno – 20/03/2017

  • Convegno “Un Bosco per la Città” – Comune di Cesena– 8/04/2017

  • Convegno “Un Bosco per la Città” – Comune di Firenze – 6/05/2017

  • Convegno Provinciale “Un Bosco per la Città”- Comune di Ferrara – 30/09/2017

  1. LEZIONI NELLE SCUOLE PUBBLICHE

Anche nel 2017 si è registrata una intensa attività di divulgazione all’interno delle scuole di ogni ordine e grado, in 6 regioni italiane con lezioni di introduzione alla macrobiotica MA-PI la cui realizzazione è stata demandata alle strutture di base.

  1. CORSI PER FARMACISTI, MEDICI, SPECIALISTI IN ENDOCRINOLOGIA E MALATTIE METABOLICHE

Nel 2017 l’Associazione UPM in collaborazione con il Centro Internazionale Studi sul Diabete, l’Università Campus Biomedico di Roma e l’Ente Sostenitore UPM “ENULV srl”, ha organizzato e tenuto i seguenti corsi per Medici, Farmacisti, Biologi, Dietisti:

  • Corso ECM sul tema “Diete MA-PI: dalla Terapia alla Prevenzione del Diabete e dell’Obesità” Seconda Edizione. Svoltosi dal 5 al 7 maggio presso l’Università Campus Bio-Medico di Roma

  • Corso ECM sul tema “Diete MA-PI: dalla Terapia alla Prevenzione del Diabete e dell’Obesità” Terza Edizione. Svoltosi dal 3 al 5 novembre presso l’Università Campus Bio-Medico di Roma

Ai corsi, tenuti da Docenti Universitari della Università Campus Biomedico di Roma e della Università Alma Mater Studiorum della Università di Bologna e della Segreteria Nazionale UPM, hanno partecipato circa 30 tra Medici, Farmacisti e Biologi Nutrizionisti.

    1. ETICHETTA TRASPARENTE PIANESIANA

Segue l’elenco dei Convegni su questo tema tenuti nel 2017:

  1. Mercoledì 15 Marzo 2017 – presso il Campidoglio – Sala della Protomoteca – ROMA. Seminario sul tema “L’Etichetta Trasparente per la tutela dell’ambiente e dei diritti dei consumatori” in collaborazione con ROMA CAPITALE

Al Seminario sono Intervenute numerose autorità istituzionali tra cui il Vicecomandante Nazionale dell’Arma dei Carabinieri, Gen. CA Antonio Ricciardi, il Viceispettore generale dell’Ispettorato Generale della Sanità Militare Brig. Gen. Nicola Sebastiani, gli Assessori allo Sport (Dott. Frongia) e alla persona e scuola (D.ssa Baldassare) del Comune di Roma. Interventi poi del prof. Pozzilli (Università Campus Biomedico di Roma sulle opportunità che la Etichetta Trasparente Pianesiana offre in tema di prevenzione da contaminazione dei cibi con sostanze “interferenti endocrine” e il prof. Paolo Borghi (Università degli Studi di Ferrara) sui temi inerenti le informazioni volontarie sulle etichette di prodotti agro-alimentari. Hanno partecipato oltre 300 persone.

  1. Mercoledì 12 Aprile 2017 – presso Presso Sala del Capitolo – San Domenico Maggiore – NAPOLI – Convegno sul tema “L’Etichetta Trasparente per la tutela dell’ambiente e dei diritti dei consumatori” in collaborazione con il COMUNE DI NAPOLI.

Al Seminario sono Intervenute numerose autorità istituzionali tra cui Direttori didattici e docenti di Scuole Medie superiori partenopee e il Sindaco di Napoli Dott. Luigi De Magistrisi. Interventi poi del prof. Pozzilli (Università Campus Biomedico di Roma sulle opportunità che la Etichetta Trasparente Pianesiana offre in tema di prevenzione da contaminazione dei cibi con sostanze “interferenti endocrine” e il prof. Francesco

Fallucca, sulla possibilità di utilizzare la Etichetta Trasparente Pianesiana quale strumento di una efficace operazione di prevenzione sanitaria. Hanno assistito ai lavoro del Convegno oltre 200 persone,tra cui numerosi studenti di scuole medie superiori ed universitari.

  1. Martedì 30 maggio 2018 – presso Sala dei Savi – Palazzo dei Capitani – ASCOLI PICENO. In collaborazione con il Comune di Ascoli Piceno. Convegno sul tema “Etichetta Trasparente Pianesiana: Guida all’acquisto consapevole.

Il Convegno si è tenuto nell’ambito della iniziativa “Apfamily”, la settimana della famiglia di Ascoli Piceno sul tema “l’uomo custode del creato”. Alla conferenza/convegno sul tema della Etichetta Trasparente Pianesiana hanno partecipato un centinaio di persone.

  1. Giovedì 22 giugno 2017 – presso la “Sala Quirinale” del Palazzo dei Congressi di ROMA – Nell’ambito del 39° Congresso Nazionale della Società Italiana di Endocrinologia – Simposio su tema: “Interferenti endocrini, etichetta trasparente e diete Ma-Pi”

Il Simposio Scientifico si è tenuto nell’ambito del 39° Congresso Nazionale della Società Italiana di Endocrinologia ed è stato organizzato dall’Associazione UPM in collaborazione con l’Area di Endocrinologia della Università Campus Biomedico di Roma e con la Società Italiana di Endocrinologia.

Il simposio ha affrontato un tema di stringente attualità scientifica, quello del ruolo di sostanze chimiche che, contaminando spesso i cibi o oggetti di uso quotidiano, entrano in contatto con l’organismo umano e ne alterano la normale funzionalità ormonale ed endocrina, causando effetti avversi sulla sua salute. Sono intervenuti: il Dr. Alberto Mantovani (Dirigente di Ricerca – Istituto Superiore di Sanità – Roma) che ha presentato evidenze scientifiche a dimostrazione del ruolo negativo svolto dagli interferenti endocrini sulla insorgenza della patologie metaboliche, la prof.ssa Marcella Trombetta (membro del Consiglio Superiore di Sanità) che ha evidenziato come la Etichetta Trasparente Pianesiana possa essere un efficace strumento di tutela dell’ambiente e della salute umana ed infine la prof.ssa Manon Khazrai (Università Campus Biomedico di Roma) che ha presentato i risultati degli studi clinici sulle diete MA-PI basate su prodotti contraddistinti dalla Etichetta Trasparente Pianesiana.

CENTRI UPM

Il 2017 è stato contraddistinto, a seguito della volontà espressa dal Consiglio Nazionale nel mese di gennaio tramite l’approvazione delle modifiche statutarie e del nuovo regolamento di attuazione, da un investimento maggiore sulle strutture di base a livello territoriale (Centri UPM).

Nel 2017, quindi, la Segreteria Nazionale, ha dedicato una intensa attività alla formazione dei responsabili e dei collaboratori/volontari dei Centri UPM.

Tra le principali attività segnaliamo 2 corsi di carattere nazionale a cui hanno partecipato tutti i centri UPM:

  • Corso per Centri UPM -12-13-14 maggio 2017 – Roseto degli Abruzzi

  • 31° Convegno Nazionale ed Internazionale dei Centri Un Punto Macrobiotico.

Si tratta dell’annuale convegno autunnale a cui partecipano i membri dei direttivi dei Centri UPM su cui si è scritto nei precedenti paragrafi della presente relazione.

Inoltre, la Segreteria Nazionale UPM ha tenuto dei corsi per i Delegati di Zona e per i Presidenti dei Centri UPM, tra i mesi di febbraio/marzo 2017 presso il Circolo Culturale Il Tiglio di Urbisaglia, finalizzati alla formazione sulle tematiche relative alla gestione di Enti no-profit, associazioni culturali e corretta gestione dei Centri UPM. Le date dei seguenti corsi sono state le seguenti:

    • Corso per Delegati di Zona: 4-5 febbraio 2017

    • 1° Corso per presidenti dei centri UPM 11-12 febbraio 2017

    • 2° Corso per presidenti dei centri UPM 18-19 febbraio 2017

    • 3° Corso per presidenti dei centri UPM 25-26 febbraio 2017

    • 4° Corso per presidenti dei centri UPM 5 marzo 2017

Inoltre la Segreteria Nazionale, nelle persone del Segretario Generale o del Vicesegretario, ha tenuto degli incontri formativi e conferenze anche presso alcuni Centri UPM del territorio nazionale, in particolare:

  • 25-26 marzo 2017 presso i centri UPM di Bolzano, Belluno e Bassano del Grappa

  • dal 30 marzo al 13 aprile presso i Centri UPM di Foggia, Salerno, Reggio Calabria e della Sicilia

  • 13 giugno 2017 presso centro UPM di Pisa

  • dal 1 all’11 luglio presso i Centri UPM di Foggia, Salerno, Sala Consilina, Reggio Calabria, Modica

Infine, con la istituzione e fondazione della “Casa della Cultura MA-PI” presso il Centro UPM di Urbisaglia dal mese di ottobre 2017 sono iniziati i corsi di formazione per i direttivi dei Centri UPM, formazione-base per lo svolgimento di attività culturali locali. In tale ambito sono stati svolti i seguenti corsi tenuti dalla Segreteria Nazionale:

  • Dal 30 ottobre al 4 novembre 2017 – Corso di formazione per l’organizzazione di conferenze

  • Dal 6 all’11 novembre 2017 – Corso di formazione per l’organizzazione di conferenze

  • Dal 20 al 25 novembre 2017 – Corso di formazione per attività di automassaggio e respirazione

  • Dal 27 novembre al 2 dicembre 2017 – Corso di formazione per attività di automassaggio e respirazione

  • 28-29 dicembre 2017 – Corso di formazione per giovani

      1. SITO INTERNET

La Segreteria Nazionale UPM nel 2017 ha dedicato importanti risorse organizzative per la realizzazione di un sito internet istituzionale nel quale, oltre allo Statuto, al regolamento di attuazione, all’organigramma, fossero resero disponibilità ai soci e alla popolazione, informazioni sulle attività svolte dall’Associazione, nei suoi diversi livelli organizzativi e in cui apposite sezioni fossero dedicate al Centro Studi e alle varie aree dello Sviluppo Sostenibile Pianesiano.

Il sito così realizzato è disponibile all’indirizzo WEB: www.unpuntomacrobiotico.it

SEZIONE III – ATTIVITA’ LOCALI DELL’ASSOCIAZIONE UPM

Oltre alle attività Nazionali, l’Associazione UPM ha svolto nel 2017, attraverso le proprie strutture di base e sedi periferiche, una serie di attività culturali e sociali di livello locale in 15 regioni italiane.

  1. CONFERENZE

Oltre all’Attività Culturale svolta sui seminari di studio, vengono organizzate in modo continuo delle conferenze sulle tematiche base della Macrobiotica Ma-Pi.

Nel corso del 2017, sono state organizzate un totale di 600 conferenze.

  1. CORSI DI RESPIRAZIONE YOGA

I corsi di respirazione rivestono un ruolo di primaria importanza nella attività culturali dell’Associazione; sono stati organizzate 150 lezioni di respirazione in sede locale.

  1. CORSI DI CUCINA

Nel corso del 2017 sono state organizzate all’interno dei Centri UPM 710 lezioni di cucina MA- PI. Si ricorda inoltre che all’interno di ogni seminario di studio, volontari dell’Associazione UPM hanno tenuto corsi di cucina macrobiotica MA-PI.

IV.4 – CORSI DI RICONOSCIMENTO DELLE ERBE SPONTANEE

Nell’ambito delle attività culturali volte al recupero dell’autonomia e ad una maggiore conoscenza del territorio, sono stati organizzati a livello locale 20 corsi di riconoscimento delle erbe spontanee.

SEZIONE IV – RELAZIONI ED ATTIVITÀ CON PAESI ESTERI

Prosegue l’attività volta alla divulgazione della Macrobiotica MA-PI all’estero anche se, a seguito delle direttive impartite dall’Assemblea Nazionale e, successivamente, dal Consiglio Nazionale, con l’approvazione del nuovo Statuto nel 2017 la parte preponderante delle risorse associative sono state dedicate allo sviluppo delle attività istituzionali e culturali nazionali, in Italia, in riduzione di quelle relative agli Stati Esteri.

Di seguito un aggiornamento breve sulle attività negli Stati Esteri.

REPUBBLICA DI CUBA

Presso l’Istituto Finlay prosegue lo studio clinico di follow-up su diete MA-PI e malattie autoimmuni, sul quale la D.ssa Santa Gimenez ha inviato un report nel mese di novembre 2017. L’Associazione UPM ha provveduto, per altro, a sostenere il progetto anche mediante una donazione di prodotti agroalimentari avvenuto nel mese di ottobre 2017.

REPUBBLICA DI TUNISIA

E’ stata momentaneamente sospesa l’attività della filiale locale dell’Associazione UPM. Prosegue invece il Progetto di Ricerca, studio ed analisi delle proprietà nutrizionali, biotiche e antibiotiche del Miso di Miglio e Ceci MA-PI, con il laboratorio di Biochimica dell’Università El

Manar di Tunisi diretto dal prof. Omrane, i cui risultati verranno presentati nel 2018.

REPUBBLICA DELLA COSTA D’AVORIO

Le attività del Centro UPM di Abidjan, proseguono con una graduale e costante crescita.

REPUBBLICA POPOLARE CINESE

Proseguono le attività dell’Ente Sostenitore UPM (negozio e ristorante di Pechino).

REPUBBLICA DI MONGOLIA

Continuano i progetti dell’Accademia delle Scienze, l’Istituto di Geoecologia, e l’Associazione per la Ricerca e la Sperimentazione per la lotta alla desertificazione, realizzati in collaborazione con l’Associazione UPM. In particolare, i progetti di riforestazione.

PALESTINA

Proseguono le attività culturali della sede UPM creata nel 2013 presso l’accademia delle Scienze della Palestina.

HAITI

Sono in atto alcuni tentativi per la realizzazione di una sede permanente di UPM nell’isola.

BENIN

Prosegue la collaborazione con i rappresentanti in Italia di una ONLUS del Benin che porteranno alla realizzazione di alcuni progetti pilota nel 2018.

SEZIONE V – LIBRI E PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE

  1. LIBRI

L’Associazione UPM nel 2017 ha curato o collaborato alla realizzazione dei seguenti libri:

    1. AAVV – Atti del 14° Convegno sul tema “Il Riso: alimento fondamentale per la salute umana” – Edizioni Un Lupo Tolentino

    2. AAVV – Atti del Convegno 16° Convegno Dalle Antiche Teorie Cinesi allo Sviluppo Sostenibile Pianesiano – Edizioni Un Lupo Tolentino

  1. PUBBLICAZIONI SU RIVISTE SCIENTIFICHE INTERNAZIONALI

Nel 2017 l’Associazione UPM ha collaborato ai seguenti articoli scientifici pubblicati su riviste internazionali:

Articoli Originali:

  • Quercia S., Turroni S., Fiori J., Soverini M., Rampelli S., Biagi E., Castagnetti A., Consolandi C., Severgnini M., Pianesi M., Fallucca F., Pozzilli P., Brigidi P., Candela M. Gut microbiome response to short-term dietary interventions in reactive hypoglycemia subjects – Diabetes/Metabolism, Research and Reviews, 2017

  • Soare A., Khazrai YM, Fontana L, Del Toro R, Lazzaro MC, Di Rosa C, Buldo A, Fioriti, Maddaloni E, Angeletti S, Di Mauro A, Gesuita R, Skrami E, Tuccinardi D, Fallucca S, Pianesi M, Pozzilli P. Treatment of Reactive Hypoglycemia with the Macrobiotic Ma-Pi 2 Diet as Assessed by Continuous Glucose Monitoring: the MAHYP Randomized Crossover Trial. Metabolism (2017) DOI: http://dx.doi. org/10.1016/j.metabol.2017.01.023